IL POSTO MIGLIORE PER SHORT BITCOIN È SOPRA I 14.000 DOLLARI, L’ANALISTA SPIEGA PERCHÉ

  • von

I tori Bitcoin godranno del dominio sul mercato fino a quando il loro prezzo non supererà i 14.000 dollari, secondo Eugene Loza di EXCAVO.

L’analista di mercato indipendente ha scritto nella sua nota agli investitori che si aspetta di vedere trader con una maggiore esposizione nelle operazioni lunghe rispetto a quelle corte. Ha indicato la sua previsione con una struttura tecnica. Ha immaginato BTC/USD all’interno di un modello di canale ascendente, inching verso l’alto in attesa di testare una sequenza di resistenza di Fibonacci e livelli di supporto.

Il più piccolo grafico di ritracciamento di Fibonacci nel grafico di cui sopra è scaduto a 12.283 dollari dopo che il Bitcoin Revolution ha superato il livello di mercoledì. Contemporaneamente, la criptovaluta ha chiuso verso il livello del 61,8% – a 13.037 dollari – del setup Fib più grande, in attesa di una mossa di breakout verso l’alto.

UN BITCOIN DI 11.000 DOLLARI POSSIBILE

Il signor Loza ha sostenuto la prospettiva di una mossa rialzista estesa, notando che $13.037 non è „il posto migliore per una posizione corta“. Ha aggiunto che coloro che stanno ancora negoziando contro le prospettive al rialzo di Bitcoin rischierebbero di essere liquidati a circa 13.350 dollari in perdita.

Questo lascerebbe a Bitcoin la possibilità di muoversi ancora più in alto verso il livello del 78,6% della grande Fib. Che è di circa 15.728 dollari. Il signor Loza ha detto che aprire una posizione corta tra i 14.000 e i 15.728 dollari è una chiamata „migliore“. Il range si trova anche vicino alla linea di tendenza superiore del modello del canale ascendente.

„Una volta preso il bersaglio, c’è la possibilità di correggere la linea centrale del canale ascendente“, ha aggiunto il signor Loza.

Il livello medio è inferiore a 11.000 dollari.

ALTRE PROSPETTIVE AL RIBASSO

Le dichiarazioni di Loza sono arrivate in un periodo di forte entusiasmo di acquisto per Bitcoin. La criptovaluta questa settimana ha ottenuto un riconoscimento globale dopo che PayPal, la società di servizi di pagamento leader nel mondo, ha annunciato di integrarla nella sua linea di prodotti esistenti.

Prima di PayPal, il suo principale rivale Square, un’azienda guidata dal CEO di Twitter Jack Dorsey, aveva mostrato nei suoi bilanci 50 milioni di dollari di BTC. Un’altra società riconosciuta, MicroStrategy, ha anche riallocato 425 milioni di dollari della sua riserva di liquidità a Bitcoin, citando i suoi timori di una svalutazione del dollaro USA a fronte di un aumento dell’M2 e di tassi di interesse ultraleggeri.

I trader hanno valutato la sequenza degli eventi come una convalida della crescita di Bitcoin tra le aziende di rilievo, sia come servizio che come attività finanziaria. Di conseguenza, le posizioni Long su BTC/USD sono salite drasticamente più alte di quelle Short, confermando che la maggioranza ritiene che la Bitcoin sia sottovalutata ai tassi attuali.

Michaël van de Poppe, un altro analista di mercato indipendente, ha mostrato cautela verso dichiarazioni eccessivamente rialziste. Ha detto che la Bitcoin dovrebbe mantenere la fascia 12.750-12.800 dollari per sostenere la sua tendenza al rialzo. Altrimenti, il criptovaluta rischia di precipitare „verso i 12.200 dollari e potenzialmente 11.900 dollari“.

Le prospettive a medio termine di Mr. Poppe, allo stesso tempo, prevedevano una continuazione al rialzo verso i 14.000 dollari. Ha tuttavia ribadito che „l’area tra 11.200 e 11.700 dollari“ servirà da sostegno.

„Nel peggiore dei casi circa 10.000 dollari, ma qui tutto è chiaro e buono“, ha aggiunto. „L’area da 13.600 dollari e credo che i prossimi saranno 16.000 dollari“.

Questo in qualche modo fa rima con la previsione del signor Loza della criptovaluta.